venerdì 5 agosto 2011

Paola Concia dice Sì a Ricarda: Ma non in Italia, dove non è possibile; ma in Germania.


Si è battuta per anni per i diritti degli omosessuali. Ma è dovuta andare in Germania per vedere riconosciuto il suo amore. Paola Concia, 48 anni, ha detto «sì» a Ricarda Trautmann, 44, criminologa di Colonia, che le ha risposto «ja» (in tedesco), nel comune di Francoforte. Ad assistere alla cerimonia c'erano gli amici, i fratelli e (persino) le ex fidanzate che le hanno seguite per sostenerle in questo giorno speciale.

La deputata del Pd, 48 anni, da sempre impegnata in parlamento per i diritti gay, si è sposata a Francoforte con la sua compagna Ricarda, 44 anni.

“L'amore é un mare aperto e noi siamo due naufraghe”: è il messaggio che la Concia ha scritto su Facebook solo 13 ore fa. “Ciò che conta é non perdersi mai di vista, non distogliere mai lo sguardo l'una dall'altra”. E a decine sono arrivati i messaggi di auguri.
La notizia delle nozze arriva in esclusiva da Vanity Fair, dove potete trovare video e fotografie della cerimonia (qui il link del sito)
E' la prima volta che un parlamentare italiano si sposa con una persona dello stesso sesso.

Paola e Ricarda si sono conosciute 3 anni e mezzo fa, e convivono dal 2009 in un appartamento nella capitale.
Ad aprile scorso furono aggredite a Roma ("Lesbica di merda. Ai forni vi devono mandare"), di ritorno da un concerto, solo perché camminavano mano nelle mano.

Nonostante abbiamo ormai superato da più di un decenio gli anni 2000 sono ancora tanti i diritti che faticano ad essere rispettati e tra questi ci sono anche quelli delle coppie omosessuali che sono ancora troppo spesso vittime di discrminazioni da parte di molti membri della nostra società e che continuano a essere considerati dei “diversi”.

Proprio per questo a livello giuridico in Italia una coppia gay non può sposarsi nemmeno civilmente (la Chiesa accetta solo le unioni tra uomo e donna) e per questo quando uno dei due scompare chi rimane in vita è costretto a sopportare lunghe trafile burocratiche prima di riuscire a fare rispettare le volontà di chi si è amato per tanto tempo. Il matrimonio che unisce persone dello stesso sesso è quindi una un’istituzione che nel nostro Paese non può essere eseguita ed è per questo che chi vuole farlo è costretto ad andare all’estero come è il caso dell’ del Pd ,


Fonte:http://www.vanityfair.it/people/italia/2011/08/05/paola-concia-ricarda-trauttman#?refresh=ce

http://www.italiah24.it/italia/44884/lonorevole-paola-concia-e-la-sua-compagna-si-sono-sposate.html#ixzz1UAtdo597
Posta un commento

In occasione del mese dell'orgoglio gay, Sky vi consiglia una serie di film, documentari a tema: da non perdere per celebrare.

  In occasione dei festeggiamenti del mese dell'orgoglio LGBT "gay pride "marcia" (o  manifestazione") "d...