Il Transgender Day of Remembrance:giornata mondiale in ricordo delle vittime della transfobia

Il 20 Novembre ricorre in tutto il mondo il “Transgender Day of Remembrance”(Giornata mondiale in ricordo delle vittime dell’odio e del pregiudizio contro le persone transgender).

In questo giorno si organizzano delle veglie in ricordo delle vittime dell’ultimo anno, i siti internet delle organizzazioni, associazioni sensibili al tema vengono oscurati per lutto, gli eventi di tutto il mondo vengono identificati con un’immagine comune, vengono raccolti e messi in rete all'interno di un sito internet gestito da un comitato americano promotore dell’evento International Transgender Day of Remembrance. L’obiettivo generale di questi eventi è quello desensibilizzare l’opinione pubblica su questi temi con presidi, fiaccolate, performance teatrali, mostre fotografiche, eventi musicali e proiezioni cinematografiche.

In occasione di questa ricorrenza, Ala Milano Onlus in collaborazione conl’Associazione Saman organizza un evento nella città di Milano in via Plinio 38 presso Spazio Energolab.
Per info: Antonia Monopoli Responsabile Sportello Trans di ALA Milano Onlus.
Linea Amica Trans 3777079633
Mail: sportellotrans@alainrete.org

Purtroppo, decine di persone transgender in tutto il mondo vengono brutalmente assassinati o si tolgono la vita ogni anno, e sono ricordati a livello internazionale in un giorno speciale di riflessione.


Secondo il sito transgenderdor.org ", l'evento.  TDOR - Transgender Day Of Remembrance viene celebrato in tutto il mondo in onore di Rita Hester, una donna transessuale afro-americana uccisa il 28 novembre 1998 in Massachusetts. Un crimine di odio. I media trattarono la notizia dell'omicidio, riferendosi a lei al maschile, come fece il Boston Globe, parlando di "doppia vita" e in altri casi non citando neppure il suo nome, sostituendolo con il termine "travestito". Rita fu uccisa per la seconda volta, nella sua dignità di persona, nelle consapevoli scelte di vita e libertà. 

Le indagini sull'omicidio di Rita Hester, come nella maggior parte dei casi di omicidi di persone transgender, non si sono ancora concluse. L'assassinio di Rita Hester ha dato inizio al progetto web "Remembering Our Dead" e alla fiaccolata a San Francisco nel 1999, cui sono seguite commemorazioni in tutto il mondo nella giornata del 20 di novembre.

Un altro dato significativo: in tutte le notizie riportate sugli omicidi e sulle aggressioni a persone transessuali, per lo più' sex-worker, i principali media italiani si riferiscono alle vittime esclusivamente al maschile, anche se queste sono esclusivamente donne in transito.

The Transgender Europe’s Trans murder monitoring project ha rivelato Che ci sono stati 1.233 omicidi segnalati di persone trans in 59 paesi in tutto il mondo dal 1 ° gennaio 2008 al 30 aprile 2013. -  I nuovi dati sono stati raccolti nell'ambito del progetto Trans Murder Monitoring da Transgender Europe (TGEU) e pubblicati sulla Giornata internazionale contro l'omofobia e la transfobia (IDAHO)


Negli ultimi quattro anni sono 20 le vittime accertate nel nostro paese.

Un numero che è di dieci volte superiore a quello degli altri paesi e che fa così dell’Italia il secondo paese per numero di vittime in Europa dopo la Turchia.

Gli omicidi sono spesso particolarmente violento, comprese le mutilazioni e torture.

Questi sono solo i risultati preliminari ed i numeri sono probabilmente destinate a crescere nel corso dell'anno.

La stragrande maggioranza degli omicidi sono in America centrale e meridionale. 78% degli omicidi riportati globalmente di persone trans (958 omicidi) sono in Centro e Sud America, con 468 omicidi nel solo Brasile.

I casi sono stati trovati attraverso la ricerca internet e la cooperazione delle organizzazioni trans e attivisti.

È probabile che riflettono solo una parte del numero totale di omicidi universalmente.

Il più alto numero assoluto di omicidi trans sono stati trovati in paesi con una forti comunità trans e organizzazioni trans o LGBT che monitoraggio-no  professionalmente - indicare il problema in modo globale è di gran lunga più difficile.

Spesso le circostanze reali degli omicidi restano oscuri a causa della mancanza di indagini e rapporti, molti dei casi documentati coinvolgono un estremo grado di aggressione, compresa la tortura e la mutilazione.


'Molti casi non sono indagati adeguatamente dalle autorità.
'Nella maggior parte dei paesi i dati sui assassinati di persone trans non sono prodotte sistematicamente ed è impossibile stimare il numero di casi non denunciati.

'I dati allarmanti dimostrano ancora una volta che si deve intervenire con urgenza alla violenza contro le persone trans e di cercare meccanismi per proteggere queste persone.'

Il progetto Trans Murder Monitoring è stato avviato nel mese di aprile 2009 per raccogliere, monitorare e analizzare le segnalazioni di omicidi di persone trans in tutto il mondo.

TGEU ha membri in 36 paesi che lavorano per l'uguaglianza e l'inclusione di tutte le persone trans.

Ecco le principali iniziative messe in campo dai circoli Arcigay in occasione del TDOR: TORINO, Coordinamento Torino Pride GLBT In occasione della giornata mondiale in ricordo delle vittime della transfobia: martedì 19 novembre 2013 ore 20,30 Proiezione del film: “Transamerica” di Duncan Tucker, USA 2005 e successivo dibattito (ospiti Christian Ballarin e Sandeh Veet del Maurice glbtq e di SPO.T e la psicologa Denise Magliano). Organizzato da Agedo Cuneo e Scuola di Pace, in collaborazione con il Comune di Boves. 

mercoledì 20 novembre 2013 ore Verranno accesi lumini per ricordare le persone transessuali uccise nel 2013 e saranno lette alcune testimonianze – piazza dell’Olmo, Boves. 

martedì 19 novembre 2013 ore 20,30 Proiezione del film “Boys Don’t Cry” di kimberly Peirce, USA 1999, a cura di Arcigay Torino c/o Associazione Culturale e Ricreativa Sauna 011, via Messina 5/d, Torino. 

mercoledì 20 novembre 2013 ore 18,00 Candle Light – piazza Castello angolo via Accademia delle Scienze, Torino. 

venerdì 29 novembre 2013 ore 20,30 Alla biblioteca civica Cesare Pavese (via Candiolo 79, Torino) Servizio lgbt della Città di Torino, Biblioteche Civiche Torinesi. Maurice glbtq, Associazione Donne di Mirafiori, Associazione Culturale Ma.Dì., presentano una serata con: letture a cura dell’Associazione Donne di Mirafiori, proiezione del film “Tomboy” di Céline Sciamma (Francia 2011), intervento a cura dell’Associazione Ma.Dì. sullo sviluppo dell’identità di genere durante l’infanzia e l’adolescenza, discussione e testimonianza di persone transessuali/transgender. 

mercoledì 4 dicembre 2013 ore proiezione per le scuole del film “Transamerica” di Duncan Tucker, USA 2005 in collaborazione con la XVI edizione di “Sottodiciotto FilmFestival”, Cinema Massimo, ore 9.30 

UDINE | lunedì 18 novembre, ore 21,30 Presso Circolo Arci MISSKAPPA Con Arcigay Friuli, Arcilesbica Udine, Associazione Universitaria IRIS Incontro con: Avv. Francesco Bilotta – Rete Lenford Laura Scati Psicologa e Psicoterapeuta, consulente CeDIG Centro diagnosi e terapia disturbi di genere – Trieste Raccontano la propria esperienza: Alice (MtoF) e Marco (FtoM)

 PADOVA | martedì 19 novembre Alle ore 21,00, presso la sede del circolo Arcigay TRALALTRO, in occasione del TdoR, incontro con la prof. Marta Panzeri, titolare della Cattedra di Psicologia della Sessualità all’Università degli Studi di Padova. Si parlerà di trasfobia e della patologizzazione dell’identità transessuale, dei cambiamenti importanti che in Italia e all’estero stanno cambiando, in positivo, la vita delle persone transessuali e transgender. 

PAVIA | martedì 19 novembre Caffè Teatro – Corso Strada Nuova n°75 - ore 21,30 Arcigay Pavia “Coming-aut”- Associazione Universitaria “Universigay” Momento di condivisione e riflessione, candle light davanti al locale Racconta la propria esperienza una persona MtoF della nostra comunità. 

PESCARA | 20 novembre Ore 15,00, cimitero di Tornimparte (AQ). Commemorazione presso la tomba di Emanuela di Cesare assassinata a Pescara nel 2007. Ore 18,00, raduno in PiazzaSacro Cuore a Pescara e fiaccolata lungo Corso Umberto.

 PERUGIA | 20 novembre Omphalos Arcigay Arcilesbica. Dalle ore 18,00, in Piazza della Repubblica (di fronte alla libreria Feltrinelli).Candle-Light, distribuzione di materiali contro la transfobia e ricordo delle vittime della violenza anti-transgender. 

NAPOLI | 20 novembre ATN Associazione Transessuale Napoli, con il patrocinio del Comune di Napoli e del Coordinamento Campania Rainbow (Arcigay Napoli, Arcigay Salerno, Arcigay Napoli, Famiglie Arcobaleno, Maschile Plurale) Via Toledo, altezza “Rinascente”, alle ore 18,00. Corteo e Candle-Light. 

ANDRIA | 20 novembre In collaborazione con l’Associazione Culturale Carsica, Arcigay BAT “Le Mine Vaganti” proietta il film Tomboy (2011) scritto e diretto da Céline Sciamma. Alle ore 21,30, presso la sede Carsica, Andria, via Corradino di Svevia, 10 A seguire, ci sarà un momento di commemorazione, di dibattito e confronto.

 PALERMO | 20 novembre Corteo e candle-light. concentramento dalle 17.00 a piazza Sant’Oliva ed arrivo davanti alla prefettura con un momento di raccoglimento in memoria di tutte le vittime dell’odio omo/transfobico. 

CATANIA | 20 novembre Veglia al lume di candela nel Quartiere di San Berillo, a partire dalle ore 19,30.Saranno realizzati pannelli informativi e di protesta, affissi ai muri delle viuzze del quartiere.

 BOLOGNA | 20 novembre Il Mit, in collaborazione con Arcigay Il Cassero, Atlantide Restiste, Laboratorio Smaschieramenti, XM24 e Fuoricampo, organizza un Candle light in memoria delle vittime della transfobia ai piedi delle Due Torri, in piazza Ravegnana, dalle 18 alle 20. 

La lista DOR Transgender che viene aggiornato continuamente.http://www.transgenderdor.org/memorializing-2013

Commenti

Post più popolari