ANCHORAGE, Alaska - Gli oppositori dei diritti GLBT pubblicizzano un cartoon offensivo contro le transessuali.

In Anchorage, Alaska, si stanno preparando per votare un emendamento per una ordinanza comunale. Se approvata estenderebbe tutele giuridiche contro le discriminazione alle persone gay e transgender. Gli elettori devono ancora dire la loro, ma le polemiche sono già iniziate.

I sostenitori dell' ordinanza proposta di estendere la protezione giuridica contro la discriminazione alle persone gay e transgender in Anchorage chiedono a un gruppo di opposizione di ritirare una campagna pubblicitaria che dice che tutti sarebbero costretti ad assumere travestiti o verrebbero incarcerati. Dicono che l'annuncio è offensivo e fuorviante. Questa campagna che viene pubblicizzata nell' intento di non far passare la proposition 5.

Nella loro pubblicità video, una persona trans chiede lavoro in un asilo nido vieni raffigurata come un uomo che indossa un abito corto rosa, tacchi alti e rossetto. Il narratore dell'annuncio avverte che, se la prop. 5 Passa, poi "sarà illegale per Carol rifiutare di dare un lavoro a un travestito che vuole lavorare con bambini piccoli.


Nel secondo video, un altro annuncio che dichiara che una palestra locale, avrebbe dovuto "aprire lo spogliatoio delle donne a tutti coloro che affermano una identità femminile". Nella rappresentazione quella persona viene mostrata come un uomo peloso stempiato, con una coda di cavallo nel togliersi il costume da bagno nello spogliatoio, mentre le donne nelle vicinanze urlano e si coprono in evidente stato di shock.


Entrambi video, fatti sotto forma di cartoni animati, raffigurano i beneficiari della nuova proposta di legge come dei uomini corpulenti che si nascondono dietro abiti femminili. Questa campagna è stata creata e prodotta e in gran parte finanziata da contributi ( "proteggere i vostri diritti"), da un gruppo Battista Anchorage tempio, gestito dal'attivista anti-gay locale Jerry Prevo.

Si tratta di una vecchia storia dove gli avversari contro la protezione dei diritti civili per le persone transgender. Usano le armi e fanno "affermazioni false sugli effetti giuridici della Proposition 5. Che sarà votata Martedì, 3 aprile.

Inoltre, "le versioni televisive di questi cartoni animati sono altamente offensive e cerca di disumanizzare e svilire le persone transgender e i loro amici, parenti e vicini di casa."

Jeffrey Mittman, direttore esecutivo della ACLU dell'Alaska, ha detto che la definizione di "orientamento sessuale" è stato necessario a causa dei tentativi degli avversari di affermare che sarebbe vietata la discriminazione alla pedofilia, necrofilia, e altri disturbi sessuali. Ma "l'identità di genere", ha detto, è qualcosa che i giudici sono "ben consapevoli" di cosa sia. "Sanno che non è una persona che si sveglia e dice: 'Oggi mi sento come un ragazzo' o 'Oggi mi sento come una ragazza'", ha detto Mittman.

Shannon Minter, direttore legale del Centro nazionale per i diritti delle lesbiche, è d'accordo.
"Il termine 'transgender' comunemente accettata ha un significato ben compreso", ha detto Minter. "Non c'è necessità di definire un termine comunemente inteso nello statuto, così come lo statuto non definisce 'omosessualità', 'eterosessualità, bisessualità'.' Coloro che si oppongono allo statuto lo fanno perché si oppongono alla parità di diritti per le persone LGBT. Le loro affermazioni sono solo un pretesto per pregiudizio. Questo è cristallino dalla loro argomentazione, che sfrutta gli stereotipi più odiosi e offensivi, che le persone gay e transgender costituiscono un pericolo per i bambini. "

Commenti

Anto ha detto…
Veramente assurdo e offensivo, anche per gli uomini etero, in fondo qui l'uomo in quanto nato con pene è raffigurato come una persona potenzialmente pericolosa per donne e bambini, ovviamente specie se truccato, non sia mai. Ma poi non ci pensano che il codice di vestiario di genere è qualcosa di puramente culturale e ci sono uomini truccati, con smalto e capelli lunghi che sono persino etero. Tra i ragazzi in stile "emo" non pochi non disdegnano l'indossare le ballerine.
Inoltre nell'omofobia, specie in quella contro gli uomini gay è insita una gran dose di misoginia.

Post più popolari