martedì 6 gennaio 2015

L'India ha la sua prima sindaca transgender: è Madhu Kinnar

In un Paese oggi a guida conservatrice, dove l'omosessualità è un reato punito con multe e con la detenzione in carcere, Madhu Kinnar segna una svolta. E' diventata la sindaca trans di Raigarh, vicino al confine con il Bangladesh


Per la prima volta, una cittadina indiana ha una sindaca transgender. Candidata come indipendente, Madhu Kinnar, 35 anni, ha vinto le elezioni a Raigarh, battendo avversari di partiti più forti come il Partito Bharatiya Janata Party, superato di 4.537 voti, secondo quanto riporta GayStarNews.

"La gente ha votato per me - ha dichiarato la neo sindaca - perché le promesse del BJP e dei partiti in parlamento sono state disattese. La mia vittoria è il risultato dell'amore e della benedizione della gente. Ho avuto un supporto inaspettato durante la campagna elettorale".

Madhu Kinnar, prima di essere eletta, cantava e ballava sui treni per guadagnarsi da vivere. In India le persone trans fanno parte di una casta e la transessualità è considerata terzo sesso.
"I poveri stanno con me, ma mi prenderò cura di tutti i cittadini di Raigarh" ha concluso.


La 35enne è così entrata nella storia di un Paese che ancora oggi si distingue da una parte per la sua omofobia e dall'altra per la continua violenza nei confronti delle donne.

riporta GayStarNews.
Posta un commento

In occasione del mese dell'orgoglio gay, Sky vi consiglia una serie di film, documentari a tema: da non perdere per celebrare.

  In occasione dei festeggiamenti del mese dell'orgoglio LGBT "gay pride "marcia" (o  manifestazione") "d...