giovedì 3 ottobre 2013

'Privilegio di essere un uomo': La storia di un transessuale(ftm) Pakistano a Londra

Aggiungi didascalia

Crescere come una ragazza che si sente un bambino è una sfida per chiunque, in qualsiasi parte del mondo. Ma culture diverse possono reagire in modi sorprendenti.

Sabah Choudrey,, 23 anni, ha recentemente guadagnato una certa fama per aver organizzato una delle prime tappe in Gran Bretagna del Pride esclusivamente per transgender, Orgoglio Trans nella città di Brighton, nel sud del paese.

Il giovane britannico, nato biologicamente una ragazza, a ovest di Londra, ha nonni pakistani  e genitori nati in Gran Bretagna, che mantengono le loro tradizioni originali.

In un'intervista con la BBC Brasile, dice che dopo l'adolescenza si è identificato come lesbica, e visse tre anni così, dopo il "coming out" ha trovato molta resistenza nella sua famiglia, trovando molta difficoltà a trattare del suo orientamento sessuale.

"I ricordi del tempo in cui mi sono rivelato sono bui e distanti. E' stata dura, ma cerco di dimenticare la prima conversazione, le sensazioni iniziali, tutte le cose che sono state dette. Non mi piace ricordare," dice.

Sabah, che ha una sorella gemella, era una ragazza paffuta e introspettiva. Non è stata bersaglio di bullismo , ma non era neanche tra i bambini più popolari della scuola. Ha trascorso la maggior parte della sua infanzia sui libri sognando di essere un ragazzo. Spesso mi veniva da pensare che non ci sarebbe stata alcuna soluzione, ma ha conservato il dilemma per se stessa, temendo la reazione della famiglia.

"Penso che il modo in cui i miei genitori sono stati educati sicuramente ha influenzato le loro opinioni sul sesso e la sessualità, semplicemente perché era un argomento che non è mai stato esplorato nella loro istruzione ed educazione. La cultura dell'Asia meridionale è così", spiega.

Tre anni fa, dopo aver deciso di iniziare il trattamento per un cambiamento di sesso, però, ha dovuto affrontare un secondo "coming out", ma questa volta la notizia è stata accolta con molta tranquillità
'Privilegio di essere un uomo'
Sabah afferma che, contrariamente a quello che è successo con la sua prima rivelazione, quando ha detto che si sarebbe relazionata con altre donne per spiegare ai genitori che aveva deciso di cambiare sesso la reazione è stata positiva.

"Nella cultura pakistana c'è molto pregiudizio contro i transessuali che passano da maschio a femmina, già che essere un uomo e'visto come un grande privilegio. La verità e'che per loro essere un uomo è la cosa migliore che possa capitare nella vita di una persona, allora il voler diventare una donna semplicemente non ha senso. Penso che sia per questo che non sentivo pregiudizio dalla parte della mia famiglia per quanto riguarda questa decisione ", dice.

Eppure, Sabah ha avuto anche a che fare con la reazione di amiche lesbiche. Alcuni hanno visto la sua decisione di diventare un uomo come una sorta di tradimento, ma a poco a poco hanno imparato ad accettare la notizia. Vivere a Brighton dopo aver lasciato la casa dei genitori  afferma che non è stato facile affrontare la comunità locale.

"Per me, personalmente, è stato più difficile che sono del sud dell'Asia meridionale non aver mai conosciuto una persona transgender del sud dell''Asia di Brighton. Beh credo che non ci sono molte lesbiche nella regione del sud-est asiatico. 'E una zona prevalentemente occidentale, e ho dovuto affrontare e superare anche i due stereotipi. "

  Orgoglio trans.

Sabah ritiene che la comunità transgender è ancora alle prese con molti problemi e pregiudizi che i gay hanno dovuto affrontare nel 1970, in particolare gli stereotipi negativi e il rifiuto della società che nega il loro ingresso nel mercato del lavoro e le altre aree in cui gli omosessuali ora viaggiano con più libertà.

"Spero che questo evento aumenti la nostra visibilità, mostrando alla gente che siamo una comunità, non un feticcio, un caso medico, o un qualche tipo di scherzo. La storia Transgender è piuttosto oscura e non si vede molto progresso come sono stati con i gay, "dice.

Stephanie Scott, che ha anche partecipato all' organizzazione della manifestazione, spiega che i transessuali soffrono pregiudizi e sono vittime di attacchi non solo della società in generale, ma anche da parte di omosessuali.
"Io stesso ho subito attacchi in luoghi presumibilmente LGBT e Gay Pride, e ho pensato che era il momento  per i transessuali  di avere uno spazio per celebrare la loro vita con i loro amici, partner e colleghi", dice.

Per Sabah, l'evento è anche una celebrazione di un intenso percorso
 personale, pieno di traumi e difficoltà - soprattutto per quanto riguarda la famiglia.

"Ora vedono che sono felice, anzi, possono anche essere fieri di me", dice

"Trans e transgender sono termini usati per descrivere le persone che non sono all'interno della visione tradizionale di ciò che è maschile e femminile.

Questo include i transessuali , le persone che hanno un forte e costante desiderio di vivere e di essere accettati come membri del sesso opposto. Molti subiscono il trattamento ormonale e la chirurgia di riallineamento di genere.

Il termine include anche i trans travestiti e   crossdressers che non necessariamente vivono tutto il tempo vestiti come membri del sesso opposto, così come coloro che si sentono parte del femminile e maschile  al tempo stesso."

Posta un commento

LA TRANSESSUALITA' non è più classificata dall'Oms come malattia mentale.

Nel mese dell’orgoglio LGBT, l’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, da un motivo in più per festeggiare e toglie la transessuali...