mercoledì 29 maggio 2013

Bruno Boileau e Vincent Autin hanno pronunciato il loro sì nelle prime nozze gay celebrate in Francia, nel municipio di Montpellier.



PARIGI - Il primo "sì" gay della storia di Francia è stato pronunciato. Bruno Boileau e Vincent Autin si sono sposati davanti a 500 invitati nel municipio di Montpellier, uniti in matrimonio dal sindaco socialista, Helene Mandroux. La cerimonia si è conclusa con lungo bacio sulle note di 'Love and Marriage' e la voce di Frank Sinatra. Poi Boileau ha sventolato davanti alle telecamere il certificato di matrimonio ricevuto dal sindaco.

"Se una legge non può costringere ad amarci, può però evitare che ci uccidano", ha detto Autin nel suo discorso, dopo le nozze. Poi si è commosso ringraziando la madre e annunciando pubblicamente: "Da oggi ci chiameremo Vincent e Bruno Boileau-Autin".

Autin, 40 anni, e Boileau, 30 anni, vivono insieme da sette anni. Il loro matrimonio, seguito da circa 200 giornalisti provenienti da una ventina di paesi, è il primo ufficiale celebrato nel Paese dopo l'approvazione della legge Taubira e riscrive la storia francese. "Abbiamo compiuto il primo passo verso la modernizzazione e il futuro del nostro Paese", ha detto il sindaco Mandroux.



Racconta il sito del quotidiano Le Figaro.
Posta un commento

LA TRANSESSUALITA' non è più classificata dall'Oms come malattia mentale.

Nel mese dell’orgoglio LGBT, l’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, da un motivo in più per festeggiare e toglie la transessuali...