sabato 4 marzo 2017

HORROR! VIDEO MOSTRA trans torturata fino alla morte, poi gettata nella spazzatura. in Brasile, nella cita de Fortaleza.



Sedici giorni sono passati da quando la transgender Dandara dos Santos, 42 anni, è stata torturata a morte nel quartiere di Bom Jardim, nella cita di Fortaleza in Brasile. Un'altra morte violenta di una persona trans, brutalmente uccisa diventata invisibili, se questo video non fosse reso pubblico. Video che registra l'azione criminale che viralizou nelle reti sociali, con ripercussioni nazionali in tutta la giornata di ieri. Finora nessuno è stato arrestato.

"SALI, SALI! Non voi salire, non?! "Gridano con molta aggressività tre uomini che appaiono all'inizio del video, mentre Dandara, seduta per terra, a malapena in grado di muoversi. Vogliono che lei salga su una vecchia carriola. lei piange. "IN FRETTA! Il 'O SCHIFOSO STA CON MUTANDINE'', la deride altro che riprende la barbarie.


Una sequenza di offese di genere. Gli insulti servono proprio per ferire, per offendere. calci, schiaffi, colpi con il legno, pietre. La maggior parte delle aggressione sono i testa, già piene de sangue. Dandara cerca di salire sulla carriola, ma non e in grado di stare in piede. Fino quando i carnefici gli alzano e la giocano sopra. e la portano via. È morta il 15 febbraio è stata gettata nella spazzatura.




Sono almeno cinque giovani nel video di 1 minuto e 20 secondi di tortura, che circolano su internet.


Per la ricercatrice di genere e sessualità Helena Vieira, le storie che coinvolgono gli attacchi contro le persone trans hanno molteplici contesti. "A volte le violenze sono puramente transfobica. Ma il odio è grande. Includi sempre torture, percosse, smembramento ", ha sottolineato.



La investigazione 
Secondo questore della 32a DP (Bom Jardim) Bruno Ronchi, coloro che sono coinvolti nel crimine sono stati identificati, ma non sono ancora stati arrestati. Oltre alle persone che hanno partecipato nel video, altri criminali sono visti come responsabili dell'omicidio. Il questore ha detto che sta aspettando il potere giudiziario. "Due giorni dopo il delitto, abbiamo ricevuto il video e stiamo cercando di identificare. Non solo le persone che appaiono nel video. E 'stato necessario indagare sull'omicidio. C'era dettagli del crimini che dovevano essere chiariti ", dice.

Secondo Ronchi, il reato è stato motivato da Omo-transfobia. "Un'altra ipotesi è stata sollevata, ma la causa principale e la transfobia. La causa e la continuità delle aggressione era transfobiche", dice.

Dopo che la Divisione di omicidio e la protezione delle persone (DHPP) eseguire le prime indagini del crimini, il caso è stata rinviata al 32 DP, che sono state nel posto dove stata assassinata Dandara.

Bruno Ronchi ha detto che il caso non era stato ampiamente riportato per non ostacolare le indagini e che la virilizzazione dl video è dannoso, perché gli autori hanno facile accesso al materiale e fuggono. Secondo il questore, i soggetti coinvolti sono adolescenti che hanno già passaggio dei passaggi nelle polizia dei bambini e dell'Adolescente (DCA) e sono noti per infrazioni violente nella Grande Bom Jardim.

I residenti del quartieri Ceará, dove Dandara abitava, hanno detto che la rabbia e la tristezza si sentiva ieri, sui social. Hanno detto Dandara era una figura carismatica nel quartiere. Secondo Rede Trans , Dandara è stata la quinta trans ad essere uccisa il mese scorso.

Il coordinatore della diversità sessuale di Fortaleza, Paulo Diógenes, pubblico su Facebook che il centro di referenza LGBT Janaina Dutra hanno già contattato l'avvocato Hélio Leitão, che si e reso disponibile a seguire le indagini da parte del pubblico ministero e la polizia civili .


Cent'anni di Mandela: Il 18 luglio del 1918 nasceva l'uomo che ha lottato contro l'Apartheid passando 27 anni in carcere

Il 18 luglio del 1918 nasceva Nelson Rolihlahla Mandela, l'attivista e politico sudafricano lottò una vita intera contro la violenza e l...