martedì 4 febbraio 2014

TRANSGENDER,AMNESTY IN UE DISUMANITA’


Le persone transgender che vogliono cambiare il loro sesso all’anagrafe subiscono violazioni dei diritti umani per ottenere il riconoscimento della loro identità di genere. 

Lo denuncia Amnesty International nel rapporto “Lo Stato decide chi sono: la mancanza di riconoscimento legale per le persone transgender in Europa” che esamina la situazione in Belgio,Danimarca,Finlandia, Francia,Norvegia e Irlanda.

In Europa le persone transgender sono un milione e mezzo.In molti Stati subiscono interventi chirurgici invasivi, sterilizzazioni, terapie ormonali, test psichiatrici. Il riconoscimento legale, spiega Amnesty, non deve passare attraverso la richiesta di “requisiti obbligatori che violino i diritti umani”.

Fonte:http://www.studioconsulenzaromano.net/news-online/cittadini/transgenderamnesty-in-ue-disumanita/139637/

Cent'anni di Mandela: Il 18 luglio del 1918 nasceva l'uomo che ha lottato contro l'Apartheid passando 27 anni in carcere

Il 18 luglio del 1918 nasceva Nelson Rolihlahla Mandela, l'attivista e politico sudafricano lottò una vita intera contro la violenza e l...