martedì 1 dicembre 2015

Il 1 ° dicembre 1955, Rosa Parks si rifiutò di dare a un bianco il suo posto su un autobus. L'atto è stato una pietra miliare nel movimento antirazzista negli Stati Uniti.


Il 1º dicembre del 1955, a Montgomery, Rosa sta tornando a casa in autobus dal suo lavoro di sarta. Nella vettura, non trovando altri posti liberi, occupa il primo posto dietro alla fila riservata ai soli bianchi, nel settore dei posti comuni. Dopo tre fermate, l'autista le chiede di alzarsi e spostarsi in fondo all'automezzo per cedere il posto ad un passeggero bianco salito dopo di lei. Rosa, mantenendo un atteggiamento calmo, sommesso e dignitoso, rifiuta di muoversi e di lasciare il suo posto. Per di più, se avesse obbedito al conducente, dato che tutti i posti a sedere erano occupati, sarebbe dovuta rimanere alzata con un problema di dolore ai piedi che l'affliggeva. Il conducente ferma così il veicolo e chiama due poliziotti per risolvere la questione: Rosa Parks viene arrestata e incarcerata per condotta impropria e per aver violato le norme cittadine che obbligano i neri a cedere il proprio posto ai bianchi nel settore comune, quando in quello a loro riservato non ve ne sono più di disponibili. Da allora è conosciuta come The Mother of the Civil Rights Movement.

La protesta silenziosa di Rosa Parks si diffuse rapidamente. Il Consiglio Politico Femminile organizzo da lì un boicottaggio degli autobus della città in segno di protesta contro la misura di discriminazione razziale nel paese. Martin Luther King Jr. è stato tra coloro che hanno sostenuto l'azione. L'attivista e musicista Harry Belafonte ricorda come ha cambiato la sua vita dopo il giorno in cui King gli ha chiamato al telefono per chiedere aiuto per l'azione della donna che divenne conosciuta come la "madre del movimento per i diritti civili" negli Stati Uniti.

"L'atteggiamento di Rosa Parks ci ha permesso di reagire contro le pressioni politiche e sociali che hanno caratterizzato la nostra società. Quando King mi ha telefonato, mi invitando a una riunione, stato la mia prima volta, li inizio il combattimento ufficialmente per questo battaglia. Quando abbiamo iniziato a discutere dei suoi piani, mi sono reso conto che da allora in poi ero impegnato nel movimento guidato da lui e Rosa Parks. È stato un momento molto importante ", ha detto Belafonte.


Pochi giorni dopo l'attitudini spontaneo di Parchi, migliaia di neri si sono rifiutati di prendere l'autobus sulla strada per lavorare. Mentre le aziende di trasporto pubblico hanno cominciato a sperimentare un aumento delle perdite, i neri camminavano - spesso a piedi diversi chilometri - salutando e cantando per le strade ed è anche spesso minacciati, aggrediti, intimiditi. dai bianchi.

Il boicottaggio ha avuto il supporto di diversi personaggi noti come il della cantante gospel Mahalia Jackson, che ha fatto una serie di concerti di beneficenza per aiutare gli attivisti del movimento che erano stati arrestati. "Sarebbe disonesto omettere che ero estremamente felice di essere la prima cantante gospel ad esibirsi al Carnegie Hall di New York, e Albert Hall in Inghilterra. La vera fortuna per me, però, stata quella di cantare in prigione per coloro che sono isolati dal mondo ", dice Jackson.

Il 13 novembre 1956, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha abolito la segregazione razziale in autobus di Montgomery. Poche settimane più tardi, la nuova legge è entrata in vigore a Montgomery. Il 21 dicembre 1956, Martin Luther King e Glen Smiley, prete bianco, entrarono insieme in un autobus e occuparono posti in prima fila.

Nel giugno 1999, il presidente Bill Clinton ha assegnato Rosa Parks, allora 88 anni, con la medaglia d'oro del Congresso degli Stati Uniti. Nel corso della cerimonia di premiazione, Clinton ha sottolineato che la Parks era stata in grado di ricordare gli Stati Uniti che la promessa della libertà era stata solo un'illusione per migliaia di cittadini del paese. Nel suo discorso di accettazione, la signora Parks ha sottolineato che l'onore dovrebbe servire a incoraggiare tutti coloro che lottano per la parità dei diritti in tutto il mondo.

Rosa Louise Parks (nata Rosa Louise McCauley; Tuskegee, 4 febbraio 1913Detroit, 24 ottobre 2005) è stata un'attivistastatunitense figura-simbolo del movimento per i diritti civili,

Cent'anni di Mandela: Il 18 luglio del 1918 nasceva l'uomo che ha lottato contro l'Apartheid passando 27 anni in carcere

Il 18 luglio del 1918 nasceva Nelson Rolihlahla Mandela, l'attivista e politico sudafricano lottò una vita intera contro la violenza e l...