sabato 23 marzo 2013

Quale dio vuole questo ? Ditemelo quale DIO? Ciao Ali spero che il tuo paradiso sia migliore dell'inferno di questa terra

Somalia 23 marzo 2013

 

Mohamed Ali Baashi, 18 anni, preso a sassate in Somalia fino a che non è morto. La sua colpa? Era gay. Lapidato a morte dagli islamisti in Somalia.

La notizia della lapidazione, insieme a fotografie, appare sul somalo Gay Community pagina su Facebook, in cui il giovani - stato condannato a morte da un gruppo ribelle islamico. Baashi, ha commesso il crimine peggiore agli occhi dell'Islam - vale a dire la sodomia - è stato lapidato.

Il 'giudice' che ha ordinato le condanne a morte ha ordinato che centinaia di abitanti di un villaggio in Barawe, a circa 50 miglia dalla capitale, Mogadiscio, testimoniasse questo omicidio.

Il 18 anni, è stato sepolto in un buco fino al suo petto e bersagliato con pietre.

Identità Kenya riporta Mohamed Ali Baashi è stato afferrato per i membri del gruppo di collegamento Al Queda ALshabaab a circa 50 miglia dalla capitale Mogadiscio.

In una delle immagini, la Comunità Gay Somalia scrive: 'In una scena tratta da Medioevo, l'uomo giovane somalo accusato di sodomia è stato lapidato a morte da criminali islamici, mentre gli abitanti dei villaggi inorriditi sono stati costretti a guardare.

'Un ribelle ha annunciato che Mohamed Baashi, insieme a un uomo che era stato accusato di omicidio, aveva sia confessato i loro crimini.'

L'uomo accusato di omicidio sarebbe stato colpito a morte.

'Questo è il giorno della giustizia,' gridavano . 'Abbiamo studiato, e questo uomo ha fatto ciò che un musulmano non si dovrebbe fare.

'Di conseguenza, sarà lapidato a morte e quello che ha ucciso qualcuno sarà girato perché l'omosessualità è più punibile in Islam.'



Quale dio vuole questo ? Ditemelo quale DIO? Ciao Ali spero che il tuo paradiso sia migliore dell'inferno di questa terra.
 
 
Posta un commento

LA TRANSESSUALITA' non è più classificata dall'Oms come malattia mentale.

Nel mese dell’orgoglio LGBT, l’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, da un motivo in più per festeggiare e toglie la transessuali...