domenica 11 maggio 2014

La vittoria della Drag Queen Austriaca, Conchita Wurst all’Eurofestival

Un trionfo per i diritti arcobaleno e la libertà d’espressione. "Una vittoria in Europa della tolleranza e del rispetto", ha commentato il ministro austriaco della Cultura. La finale dell’Eurovision, il festival musicale che riunisce in gara tutte le nazioni del vecchio continente, ha visto per plebiscito il successo dell’Austria rappresentata da Conchita Wurst, drag queen con la barba che ha strabiliato pubblico e critica non solo per il suo aspetto ma anche per la classe con cui è salita sul palco di Copenaghen.

La sua canzone, dal titolo “Rise like a Phoenix”, è stata la più votata dal pubblico europeo (37 paesi, tra cui l’Italia, ne avevano diritto) che ha dimostrato, con un semplice clic, quanto sia più aperto ed evoluto di quanto si pensi.




Alla fine , sono rimasti impressionati dalla sua performance vocale con l'interpretazione di “Rise like a Phoenix” , una canzone vibrante , accompagnata da violini . Era quasi possibile dimenticare la barba nera , che curiosamente , copriva il suo viso delicato .


La sua vittoria è stata indiscutibile , con 290 punti contro i 238 punti della candidata Olandese, secondo posto con una canzone country .

Conchita Wurst , che diventava sempre più emozionata ogni volta che veniva assegnati i punti , scoppiando in lacrime sul palco.


-“Questa notte è dedicata a chi crede in un futuro di pace e libertà. Non ci fermerà nessuno”.! - Ha detto al pubblico prima di cantare la canzone vincitrice per la seconda volta nella notte.


" Congratulazioni Conchita ! Votazione Formidabile . Cittadini dell'UE ora utilizzino il loro diritto di voto per un'Europa aperta ", ha scritto sul sito di micro-blog  Twitter la ministra svedese per gli Affari europei , Birgitta Ohlsson , in allusione alle elezioni europee , che si terranno tra 22:25 maggio .

L' Eurovision è molto popolare tra il pubblico gay e la città di Copenhagen ha celebrato il matrimonio di tre coppie dello stesso sesso russi, per il 25 ° anniversario del matrimonio gay in Danimarca .


Russia , Bielorussia e Ucraina , hanno fato circolare petizioni per protestare contro la partecipazione del travestito nella competizione, illustrando il divario tra Europa occidentale e orientale sulla visibilità data ai gay . Conchita ha portato l’attenzione su temi su cui l’Europa si trova spesso divisa, diventando un simbolo della campagna a favore dei diritti della comunità LGBT. Inoltre ha fatto aumentare le antipatie nei confronti della Russia: basti pensare che le sue rappresentanti sono state fischiate spesso e volentieri dal pubblico, complici anche le manovre politiche poco ortodosse di Vladimir Putin in politica estera.


Secondo la tradizione , dopo la vittoria di Conchita , l'Austria dovrebbe ospitare la 60 ° edizione di Eurovision nel 2015 . Loro unico vittoria risale al 1966 , con la canzone "Merci , cherie , " cantata da Udo Jürgens .

Drag queen è un termine inglese per definire attori o cantanti (detti Drag singer), in prevalenza (ma non necessariamente) gay , che si esibiscono nei spettacoli di canti e balli, indossando abiti femminili. Già le donne che recitano in abiti maschili sono invece dette drag king.

Il termine non si applica alle persone Transessuale ho transgender.


Filmografia. Drag Queen
The Rocky Horror Picture Show (Regno Unito 1975), regia Jim Sharman, film commedia musicale, durata (min.) 100
Amici, complici, amanti (USA 1988), regia Paul Bogart, film commedia, con Anne Bancroft, Matthew Broderick, Harvey Fierstein, Ken Page, durata 120 minuti
Priscilla, la regina del deserto (Australia 1994), regia Stefan Elliot, film commedia, durata (min.) 92, MGM
A Wong Foo, grazie di tutto! Julie Newmar (USA 1995), regia Beeban Kidron, film commedia, durata (min.) 108, Universal
Hedwig - La diva con qualcosa in più (USA 2001), regia John Cameron Mitchell, film drammatico, durata (min.) 95, FineLines Features
Kinky Boots - Decisamente diversi (Gran Bretagna, 2005), regia Julian Jarrold, film drammatico, durata (min.) 107, Miramax Films
Connie & Carla (USA 2004), regia Michael Lembeck, film commedia, durata (min.) 98, Spyglass Entertainment.



Grande Conchita! Voce spettacolare e canzone magnifica!
Posta un commento

Russia :Resistenza creativa, le divise delle nazionali di calcio come bandiera arcobaleno

La libertà individuale viene ogni giorno messa sempre più in discussione, non solo in Paesi dove sappiamo esistere una condiz...