La storia di Tracey Africa Norman: Rivoluzionarie e pioniere, ma anche avanguardiste, proprio come la moda stessa si manifesta. Sono le modelle transgender-


Dall'esilio al ritorno trionfale. La storia di Tracey Africa Norman.



Tracey inizio la sua carriera nel mondo del fashion negli anni ’70. E’ uscita bruscamente con un’interruzione che lei riconduce proprio al suo coming out avvenuto durante uno shooting fotografico negli anni '80. Originaria del Newark, New Jersey, Tracey stata scoperta dal famoso fotografo di moda Irving Penn per Vogue italia nel 1971.



Nella bottiglia di tintura per capelli di Clairol nice ’n easy, No 512, una tonalità di biondo rame scuro lanciato nel 1975. Conteneva una storia. Quel volto straordinario sulla bottiglia, apparteneva a Tracey Norman, una delle prime modelle afroamericane. Per rendere più grande, lei era la seconda donna di colore, dopo Beverly Johnson, ad apparire sulle pagine di Vogue Italia. La carriera di Norman era in piena espansione e la sua ombra è diventato un Bestseller subito dopo il suo lancio. 




Laverne Cox, meglio conosciuta per il suo ruolo nella serie televisiva Orange Is the New Black , ricorda la faccia di Norman su quella bottiglia, come molti altri milioni di donne americane. Ha detto la Cox per il New York Magazine l'anno scorso: "Non posso dirvi quante ore fissai quella foto di lei in quella bottiglia di Clairol e in quella frase, 'nata bella'. Sì, siamo nate belle ".

Tracey Norman, tuttavia, all'inizio della sua carriera di modella nel 1970, ha nascosto la sua identità trans . Che finalmente Oggi, è un motivo per festeggiare. Come donna trans che stava facendo la storia. Per tutto il tempo sperando che nessun altro venisse mai a sapere della sua identità di genere. La Cox, attrice trans, e ogni altra donna che ha comprato una bottiglia del No 512, non avevano idea che la bella donna nera sul lato della bottiglia Clairol era nata biologicamente un ragazzo. Norman era, insomma, la prima modella transgender nera.




Negli ultimi anni, è stato fatto un rapido, anche se in ritardo, progresso nel campo dei diritti LGBT e visibilità trans. Ora modelle trans, come Andreja Pejić, Carmen Carrera, Lea T e Hari Nef è tante altre, Camminano fiere in passerella e nelle campagne dei principali marchi di moda al mondo. Quaranta anni fa, tuttavia, la parola "trans" a malapena esisteva e il pregiudizio era cosi tale, che l'idea di una modella trans essere "sotto i riflettori" era impensabile. In quanto tale, Norman a ogni lavoro, pregava prima di ogni foto: "Per favore non lasciare che questo sia il giorno."

Lei, era per tutti una donna cisgender, prima di quel giorno, che vieni fuori la sua transessualità. Norman stata bandita, la sua carriera è stata in effetti terminata. Ora, però, siamo felice di annunciare che, all'età di 64 anni, Tracey Africa Norman, torna a essere il volto di Clairol Nice 'n Easy "Colore Come reale As You Are" campagna. Nel video della accompagna, Norman ci ricorda: "Negli anni '70 era un mondo diverso per le donne transgender ... Ho dovuto nascondere la mia verità". Il video si conclude: ". E 'bello essere di nuovo ed è davvero bello essere me stessa ". La direzione global di Clairol, ha dichiarato: "Siamo onorati di riportare Tracey Norman come una donna che non deve più nascondere la sua verità".

Durante il suo periodo di massimo splendore come modella nei anni, 70's-80 in quanto somigliava Beverly Johnson, la modello afroamericana più famosa del tempo. Tracey, si ritrovò non solo a lavorare per la terza più grande agenzia di modelle a New York, ma raccogliendo importanti contratti commerciali con Clairol, Ultra Sheen e Avon Cosmetics oltre ad essere per cinque volte sula Essence Magazine.
 A Parigi ed è diventata una modelle nello showroom di Balenciaga. Norman non è mai stata così grande come Iman , Beverly Johnson , Pat Cleveland , o ha altri modelli di colore di quello periodo su piste internazionali o sulla copertina di Vogue . Ma lei era in sella in quell'onda. Era più di quanto avrebbe mai potuto sperare quando era un bambino in New Jersey. Ai tempi in cui era un ragazzo che sapeva che, dentro, era una ragazza. 
pubblicato: Autunno / Inverno 2016
Per ultimo, Harper’s Bazaar ha ospitato, per la prima volta, una modella trans sulla sua copertina. Tracey Africa Norman stata nel ottobre del 2016 una delle nove modelle protagoniste (tra cui anche un’altra modella transgender: Geena Rocero) il progetto stato condotto da Christopher Sollinger che ha messo la sua luce proprio sulla copertina dell’edizione indiana del magazine. Tracey, sulla cover di Harper’s Bazaar India, è solo l’ultima delle transfaboulous della storia della moda. Una cover attesa per quasi 30 anni. Non stiamo parlando dell’attesa del magazine, quanto di quella di Tracey dopo un lungo periodo di silenzio. Resterà dunque la prima modella trans scoperta tra le pagine di Vogue.



Irving Penn per Vogue Italia 1980.
Jennifer, Tracey, Romney e sconosciuto.

Tracey, Peggy, Jennifer e Romney

È possibile leggere la storia completa sul Cut su Tracey "Africa" Norman 
http://nymag.com/thecut/2015/12/tracey-africa-transgender-model-c-v-r.html?mid=nymag_press

Commenti

Post più popolari