Bullismo, condividi fino a farlo sparire


Le statistiche sul bullismo in Singapore sono probabilmente simili a quelle di molti altri paesi. Un sondaggio svolto nel 2006 tra 4.000 studenti tra i 7 e i 16 anni ha mostrato che



il 12,72% degli intervistati subiva atti di bullismo ogni settimana, cioè 4 ragazzi in una classe di 35

di tutti i 4.000 studenti il 94,7% riferiva di aver subito almeno un'esperienza di bullismo

il 31% affermava di subire sia il cyber bullismo che quello a scuola
e così via.


Nel sito che raccoglie questo sondaggio, la Coalition against bullying for children and youth, si possono trovare anche altri dati, come tabelle sul genere di vessazione più usata, sul mezzo utilizzato e altre informazioni. La CABCY ha anche realizzato una campagna contro il bullismo piuttosto coinvolgente. Consiste in un'animazione dal titolo Share it to end it che presenta le angherie che subisce un ragazzino ma la parte coinvolgente non è solo questa. Infatti, gli ideatori hanno pensato di far condividere il filmato su Facebook e, ad ogni condivisione, di accorciare leggermente il video fino a, condivisione dopo condivisione, farlo sparire del tutto, così come dovrebbe sparire definitivamente il bullismo. Su Internazionale dicono che ad ogni condivisione il video si accorcia di un millisecondo (il filmato dura 98 secondi, per cui per farlo sparire occorrerebbero 98 mila condivisioni, una bella sfida non c'è che dire).
http://shareittoendit.com/
http://shareittoendit.com/

Commenti

Post più popolari