La Russia approva l'omofobia

Russia Il Parlamento approva la legge contro la 'propaganda omosessuale'

Russia il parlamento a approvato questo Venerdì in prima lettura il progetto di legge che vieta la cosiddetta 'propaganda dell'omosessualità' che limita gli atti pubblici e le manifestazioni dei gay.

In nome della tradizione e per difendere il giovane russi è stata la Chiesa ortodossa russa che ha proposto il testo per la repressione dell'omosessualità in tutto il paese.

La normativa mira prevenire tutte le informazioni che si potrebbe definire come propaganda, compreso il divieto di manifestazioni pubbliche per promuovere i diritti dei gay. San Pietroburgo e una serie di altre città russe hanno già leggi simili, che limitano i diritti degli omosessuali in Russia, una delle più pregiudiziale in materia di orientamento sessuale in Europa.

La proposta è stata approvata con 388 voti a favore, uno contrario e un'astensione. Il disegno di legge deve ancora passare per la camera alta del parlamento prima di essere inviati alla pena di Putin.

Se approvata, consentirà la raccolta di multe fino a 50 mila rubli per manifestazioni, e gli atti di campagna per porre fine alla discriminazione degli omosessuali.

Nel corso del dibattito in Parlamento, il deputato della governista della Russia Unita Sergei Dorofeyev ha detto che è necessario per proteggere i bambini e gli adolescenti da ciò che egli chiama «conseguenze di omosessualità'.

Elena Mizulina, la Russia Fiera, considerà che l'esposizione dei bambini alle dichiarazioni emozionali con persone dello stesso sesso 'limita il diritto dei minori di svilupparsi liberamente. '

Il ministero della difesa russo raccomanda che l'esercito esamini i tatuaggi di nuove reclute per verificare 'tracce di omosessualità' e determinare la loro salute mentale.

L'investigatore indipendente Denis Volkov, sociologo presso il Centro Levada, considrera il disegno di legge si inserisce nella logica del governo di limitare vari diritti civili e umani.

'Accettando queste leggi e da altre leggi simili restrittive e proibitive, lo Stato si rivolge per limitare le leggi più progressiste della società.'

Per l'opposizione alla legge anti-gay, è parte di un'offensiva contro le minoranze del Cremlino di qualsiasi tipo - politici, religiosi e sessuali - e destinate a distogliere l'attenzione pubblica dal crescente malcontento con la regola di Putin.

Gli omosessuali subiscono gravi discriminazioni in Russia, uno dei paesi più omofobi d'Europa. Nel 1993, avere rapporti sessuali con persone dello stesso sesso era un reato e fino al 1999 era considerata una malattia.

Centinaia di manifestanti hanno partecipato a una protesta contro questo progetto di legge che vieta i diriti umani ai gay. Baci che finiscono con pugno e calcio da parti dei omofobi. Applaudi la recente legislazione, la Chiesa ortodossa russa che chiede un divieto simile in tutta la Russia. Dmitry Pershin, direttore del consiglio giovani della Chiesa ortodossa russa, ha detto: 'abbiamo bisogno di proteggere i bambini dalla manipolazione minoranza di informazioni che promuovono sodomia'.

Una chiesa Che Parla in modo autoreferenziale e che non ammette contraddittori: LE RELIGIONE, OGNI GIORNO CI MOSTRA, MA MI SA. CHE IN TANTI NON RIESCIESCONO HO NON VOGLIANO VEDERE. CHI SONO DELLE istituzione capeggiata da chi non è in grado umanamente di capire certe realtà e di condannarle a priori.




Fonte:http://ewn.co.za/2013/01/26/Russian-parliament-backs-ban-on-gay-propaganda

Commenti

Post più popolari