A Rio di Janeiro eletta la sua Miss T Brasil 2012.

Miss T Brasil 2012, il primo concorso per le bellezze transessuali del Brasile, ha nominato vincitrice nella notte di martedì 30 ottobre a Rio de Janeiro Marcela Ohio, da Brasilia.



Scopo dell’evento, denominato Miss T Brasil 2012, non è soltanto quello di celebrare la bellezza transessuale, ma anche e soprattutto di “rompere un tabù e dimostrare al mondo che le transessuali hanno lo stesso diritto delle altre donne di partecipare a concorsi di bellezza”, come specificato da una delle organizzatrici.

Si chiama Marcela Ohio 22enne, viene da Brasilia ed è stata selezionata tra 23 concorrenti che hanno sfilato davanti alla giuria in abiti da sera e in bikini, la vincitrice del concorso di bellezza per trans in Brasile, a Rio de Janeiro.

Marcela adesso andrà a rappresentare il Paese sudamericano a 'Miss International Queen', la competizione internazionale per trans che si svolge in Thailandia, Paese leader per numero di operazioni per cambiare sesso. Recentemente, anche il mondo fashion ha deciso di investire in modelle transex: tra le più famose, Lea T., figlia transessuale del calciatore Toninho Cerezo, scoperta dalla maison Givenchy, che ha sfilato per Philipp Plein alle ultime passerelle milanesi.




La notte di Martedì (30) è stato speciale per le transessuali di tutto il Brasile. Il concorso di Miss T Brasile 2012, tenuto a Rio de Janeiro , ha scelto la transessuale più bella del paese.

L' evento che si e svolto nel Teatro João Caetano, centro di Rio, condotto dall'ex BBB Ariadna, la prima transex a partecipare a un reality show in Brasile.



La seconda classificata del concorso è stata la candidata del Stato del Ceará, Roberta Olanda e il terzo posto è andato a Miss San Paolo, Rafaela Manfrini.



Una manifestazione coloratissima e piena di energia per la nomina di "Miss T Brasil 2012", la transessuale brasiliana più bella dell'anno. L'evento, organizzato dall'Astra (associazione di travestis e transessuali di Rio) è fatto non solo di performance musicali, sfilate in abito da sera e in bikini, ma anche di lezioni in materia di diritti umani e diversità sessuale.

                            Roberta Olanda                        //                          Rafaela Manfrini

Come nel tradizionale concorso di Miss, le partecipanti sono stati confinati cinque giorni in un hotel, nel centro di Rio, dove hanno ricevuto lezioni di passerella , consigli per il trucco, e frequentato lezioni sui diritti umani e la diversità sessuale.

 
Per la Presidente dell'Associazione dei travestiti e transessuali di Rio de Janeiro, Barbara Aires, il concorso attirerà visibilità per la categoria. "E 'un fatto che le transessuali attirano l'attenzione, suscitano curiosità, e dobbiamo portarlo a favore della cittadinanza. In generale, le transessuale sono associate alla prostituzione di strada. Vogliamo dimostrare appunto che le persone transessuali devono essere riconosciuti dai loro nomi sociali e dalle loro professioni, e che con la riduzione del pregiudizio sono più probabilità di accedere all'istruzione superiore e entrare nel mercato del lavoro ", ha sottolineato Barbara. 


"Questo concorso sarà una celebrazione dell'identità transessuali. Dobbiamo dimostrare che possiamo essere avvocati, insegnanti, e tante altre professioni, infine, i noi vogliamo essere. Devono rispettare le identità e generi. devono essere rimossi le transessuale dalle strade e dimostrare che possono sfilare in passerella, o di un palcoscenico di un teatro, dove si sono esibiti grandi artisti ", conclude Majorie Marchi, che agisce come coordinatore del Centro LGBT di riferimento del governo dello stato di Rio de Janeiro.Evviva la diversità!!! No ai pregiudizi!!!Questo è il nostro messaggio.


Commenti

Post più popolari