35 anni nelle gabbie dei laboratori, liberati scimpanzè

AUSTRIA - Una vita triste, devastante e crudele quella degli animali da laboratorio: torturati, sezionati in nome di una menzogna chiamata scienza. In Austria dopo 35 anni di gabbie ed esperimenti Susie e le sue compagne scimpanzè sono state finalmente liberate. Rapita come tante altre creature da cucciola, nella sua giungla e costretta a subire decenni di ingiustizie, oggi è stata trasferita, insieme ad altri dieci esemplari, in uno spazio di oltre 2000 mq, realizzato per loro. Fino al 1997 questa specie veniva infettata con virus mortali, vivendo in piccole gabbie, subendo ogni sorta di esperimento, poi gli esperimenti sono cessati e le scimmie sono state trasferite in un Parco Safari, senza spazi adeguati. Susie, ora, si gode una vecchiaia al sole, dopo una vita trascorsa in gabbia, che sia venuto il momento di considerare un essere vivente per quello che è, senza ledere alla sua dignità di soggetto degno di rispetto? Basta con gli esperimenti sugli animali, basta pensare che siano in nome della medicina e della salvezza umana! La vera salvezza sarebbe considerare ogni creatura una "vita", non un oggetto ad uso e consumo umano. Un business quello delle case farmaceutiche che investe denaro in esperimenti inutili, ingannando e convincendo le persone che sia l'unica strada possibile per il benessere umano. Entro il 2013 intanto si dovrebbero eliminare i test sugli animali che riguardano la sicurezza dei cosmetici, un passo verso l'abolizione di questa pratica atroce e senza senso anche nel campo della medicina.

Inserisci link

Commenti

Post più popolari